SCUOLA DI CUCINA – I RAVIOLI

ESECUZIONE: MEDIA
OCCORRENTE:
spianatoia; mattarello o macchina per pasta; ciotola con il ripieno e cucchiaio; rotella da pasta o formine/coppapasta; vassoi di carta e strofinacci/tovaglioli

IDEALE CON: tutto quello che volete, in base al ripieno che ci metterete dentro!

INGREDIENTI (4-6 persone):
√ 300 gr di farina 00
√ 3 uova
√ pizzico di sale

ESECUZIONE

Alcune informazioni importanti:
– USARE FARINE ALTERNATIVE : ovviamente si può. Se non avete problemi con il glutine, vi consiglio comunque di mettere sempre almeno 1/3 di farina bianca, perché le farine alternative e deboli non hanno tanta “maglia glutinica”, che è quella che permette da una parte l’assorbimento dei liquidi e dell’anidride carbonica, e dall’altra la lievitazione (che in questo caso però non ci interessa). La “forza” della farina sta proprio in questo ed è segnata sulle confezioni con la lettera W-numero …più il numero è alto, più la forza è maggiore!
– RIPIENO: in questo caso potete divertirvi; i ripieni dei ravioli sono innumerevoli, a base di carne, formaggi, ragù di pesce, verdure. Il consiglio che vi do è di mettere sempre un ingrediente che leghi il ripieno stesso alla pasta, tipo parmigiano, ricotta o uno/due tuorli. State attenti a fare un ripieno asciutto, quindi se usate spinaci o altre verdure pre-cotte, strizzatele, asciugatele o fatele scolare molto bene. Potete fare il vostro ripieno mescolando gli ingredienti in una ciotola, a mano con cucchiaio o forchetta, oppure frullarli ed utilizzare una sac-a-poche.
– FORMA: la forma che si da ai ravioli è, generalmente, tonda o quadrata; ma si possono fare anche a forma di “mezzaluna”, “caramella”, “raviolino del plin”, a forma di “goccia”…se avete degli stampini particolari, e pazienza, potete farli anche a forma di stella o di luna!

Detto ciò, preparare quindi la PASTA ALL’UOVO, mettendo su una spianatoia la farina a fontana con al centro le uova e un pizzico di sale. Impastare con le mani fino ad ottenere una pasta omogenea e liscia. Coprirla con la pellicola e farla riposare per 1 ora.

Riprendere la pasta, tagliarne un pezzetto e stenderla con il matterello oppure con la macchina da pasta che tira la sfoglia sottile. Per i ravioli non stendo mai la sfoglia troppo sottile, per via del ripieno…non vorrei, soprattutto se si usa la ricotta o altri formaggi morbidi, che poi si bagni troppo e si rompa! Tenere sempre della farina a portata di mano per sporcare la sfoglia, se necessario. Con l’aiuto di una rotella da pasta o delle formine/coppapasta della misura e forma che volete, dare la forma alla pasta che desiderate, mettere al centro un bel cucchiaio di ripieno e chiudere.

Appoggiare i ravioli su un vassoio ricoperto da un tovagliolo o strofinaccio pulito, con un po’ di farina sparsa sopra, stando attenti a non attaccarli tra di loro; farli prima seccare in un luogo privo di corrente d’aria (io di solito li metto sulla scrivania in cameretta), poi mettere il vassoio in congelatore. Una volta ben congelati, potrete metterli in sacchetti freezer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *