SCUOLA DI CUCINA – GLI GNOCCHI

ESECUZIONE: MEDIA
OCCORRENTE:
pentola per le patate; schiacciapatate; spianatoia, vassoi con strofinacci o tovaglioli di tessuto puliti; forchetta o rigagnocchi

IDEALE CON: formaggi, ragù di carne, ragù di pesce

INGREDIENTI PER LE CREPES (12/15 crepes):
√ 1 kg di patata (anche americana va bene, come nella foto)
√ 200/250 gr di farina 00
√ 1 cucchiaino di sale
√ 1 tuorlo (facoltativo)

ESECUZIONE

Fare gli gnocchi è molto semplice…. bisogna solo sopportare un po’ il calore perché le patate vanno lavorate quando sono ancora bollenti! Io li ho fatti con le patate americane e li trovo squisiti perché tendono ad essere leggermente dolci!

Pulire bene le patate sotto acqua corrente per togliere i residui di terra. Metterle in una pentola, coprire con abbondante acqua e portare ad ebollizione. Dal momento della bollitura, considerare almeno 30minuti. Fare la prova con lo stuzzicadenti: se al centro sono morbide, scolatele e lasciatele riposare per 10 minuti, in modo che perdano l’acqua.
Con le patate americane, che spesso sono sempre molto grandi, vi consiglio di tagliarle a pezzetti. Un’alternativa alla bollitura è cuocerle al forno, come si fa con la zucca.

Nel frattempo, preparare su una spianatoia la farina setacciata con un cucchiaino di sale; pelare a mano le patate, prestando attenzione perché saranno ancora calde, e con lo schiacciapatate, distribuirle sulla farina. Di tanto in tanto, con una forchetta o una marisa, dare una sorta di mescolata. Impastare bene tutto quanto, fino ad ottenere un composto omogeneo. Se necessario, aggiungere altra farina. Volendo, potrete mettere anche un tuorlo, come faceva mia nonna e fa mia madre tuttora, per far si che durante la cottura non si rompano. Ma il trucco è: impastare bene!!!

Se volete, intanto che impastate, potete anche aggiungere spezie o erbe tritate bene, come paprika, peperoncino, polvere di prezzemolo, erba cipollina… Se invece volete farli colorati, prestate molta attenzione perché gli spinaci (per farli verdi) o la rapa rossa (per farli rossi) sono ricchissimi di acqua. In questo caso vi consiglio di aggiungere assolutamente 1 tuorlo, per creare un legame maggiore!

Prendere poi un pezzetto d’impasto e farlo scivolare sulla spianatoia per formare un cordone. Con un coltello, tagliare dei pezzetti e poi passarli, premendo leggermente, tra i rebbi di una forchetta rovesciata (cioè nella parte dietro) per formare le classiche scanalature, tipiche dello gnocco, che permettono al sugo di attaccarsi meglio! Potete anche fare dei piccoli gnocchetti tondi. Adagiarli mano a mano sul vassoio, avendo cura di tenerli lontani tra loro altrimenti si attaccano. Se avete un rigagnocchi (se ne avete uno vuol dire che li fate spesso!), usatelo.

Se li utilizzate subito, cuocerli nell’acqua salata bollente e, appena riaffiorano, scolarli direttamente, con un mestolo forato, nel sugo caldo. Se li volete congelare, mettere il vassoio in congelatore e, appena saranno congelati, riporli in sacchetti da freezer. NON fatelo prima di congelarli, altrimenti si attaccheranno tutti tra loro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.