CIPOLLE BORETTANE IN AGRODOLCE

ESECUZIONE: MEDIA
OCCORRENTE:
padella

IDEALE PER: arrosti; braciola di maiale; adatto anche come aperitivo

INGREDIENTI (per 4 portate):
√ 1/2 kg di cipolle borrettane (già pulite e da pulire)
√ 2 cucchiai di aceto balsamico
√ 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
√ 1 cucchiaio di zucchero
√ 1/2 lt brodo vegetale (no dado)
√ una noce grande di burro (circa 30gr)
√ sale
√ olio evo

ESECUZIONE

Le cipolle borettane, meglio conosciuto come cipolline, prendono il nome da una località in provincia di Reggio Emilia, che si chiama appunto Boretto, dove venivano principalmente coltivate. Sono come le cipolle più grandi, ma danno il loro meglio se cotte: sono diuretiche, disintossicanti, sono utili a prevenire la tosse e l’influenza. A volte si trovano anche fresche al mercato e si puliscono togliendo il primo strato, come quelle grandi solite.

Se comprate fresche, pulire quindi le cipolline. In una padella, scaldare un filo d’olio evo e far rosolare leggermente, per qualche minuto, le cipolline. Nel frattempo, in un piccolo pentolino, scaldare un mezzo bicchiere di brodo vegetale e scioglierci il concentrato di pomodoro. Versare, a filo delle cipolline, il resto del brodo vegetale e quello con il pomodoro, aggiungere i due cucchiai di aceto balsamico, 1 cucchiaio di zucchero e una presa di sale. Mescolare, abbassare la fiamma, coprire con il coperchio e far bollire per almeno 1h, finché il brodo non sarà evaporato: grazie all’aceto e allo zucchero si formerà una sughetto denso. Prima che il liquido sia completamente evaporato, aggiungere la noce di burro.

Servirle in una piccola ciotola con cucchiaio a centro tavola, oppure direttamente nel piatto con la carne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *