Come cuocere i funghi

Come cuocere i funghi.

Le regole sono abbastanza semplici ma vanno applicate molto bene; innanzitutto ricordate che dovete cuocerli entro e non oltre 2-3 giorni da quando li avete colti; Prima di cominciare con la cottura puliteli molto bene, sotto un bel getto d’acqua o immergendoli per pochi secondi, meglio in una soluzione di acqua e sale per eliminare eventuali larve e con le lamelle o i tubuli posizionati verso il basso. Alcuni Boleti o Russule invece vanno leggermente sbollentati.

FunghiIn generale i funghi non vanno mai cotti a lungo, a meno che non si tratti di specie particolarmente ricche di fibre, se si tratta di specie a carne viscida oppure spugnosa, tagliateli prima a tocchetti e poi friggeteli per pochissimi minuti (massimo 2) in olio caldissimo, per coprire eventuali sapori particolarmente decisi usare una punta d’aglio.

Evitate invece di usare la cipolla, la quale copre troppo il sapore dei funghi; quello che dovesse avanzare dalla cottura senza essere consumato non va conservato in pentolame di alluminio, ferro e rame, ma in stoviglie di cotto, vetro o porcellana.

La cottura alla griglia seppur piacevole per il gusto è da evitare, essendo i funghi gia di per se alimenti poco digeribili.

Aiutatevi nella cottura incidendo i funghi in più punti per aiutare a penetrare il calore più rapidamente, per i funghi molto grossi invece è consigliabile tagliarli a tocchetti o in fette dello spessore di un dito.


Vedi anche “Come conservare i funghi


(Visited 102 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fantasia in Cucina © 2016 Frontier Theme
Close